Appello perché bimbi e bimbe fino a 8 anni siano liberi da schermi e computer nella scuola

Inoltro l’appello “Perché bimbi e bimbe fino a 8 anni siano liberi da schermi e computer nella scuola” di Franco Lorenzoni, maestro elementare attivo nel Movimento di Cooperazione Educativa; nel 1980 ha fondato con altri la Casa-laboratorio di Cenci ad Amelia, in Umbria, un luogo di ricerca educativa ed artistica che si occupa di tematiche ecologiche, interculturali e di integrazione.

L’appello, pubblicato su Repubblica il 4 Dicembre 2012, ad alcune persone è apparso anacronistico, altri hanno parlato di censura nei confronti delle tecnologie, molti genitori lo hanno condiviso ma al di là delle diverse posizioni che ognuno di noi potrà assumere, questo appello continua ad essere una buona occasione per confrontarci sul tema delle tecnologie a scuola e del loro ruolo per la didattica nelle diverse fasi evolutive del bambino.

Personalmente, in sostanza condivido questo appello, specialmente nel periodo di vita indicato da Lorenzoni, specialmente per gli stili di vita e le tecnologie fortemente passivizzanti che tanti bambini sono spesso costretti a subire, specialmente per la loro competenza interiore e le potenzialità che i bambini possono naturalmente sviluppare nel contatto diretto della realtà circostante, quando ci sono adulti che pongono attenzione e si prendono cura dell’esperienza sociale, manuale, espressiva, ludica. Leggi tutto “Appello perché bimbi e bimbe fino a 8 anni siano liberi da schermi e computer nella scuola”