“Le Meraviglie” della creatività

– “Mamma? Che giorno è oggi?”
– “E’ mercoledì”.
– “Allora oggi c’è ceramica!!!”

E quella singola parola cancella, come un segno netto, qualsiasi altra alternativa possibile. Si, perchè la ceramica ( e molto, molto altro! ), il mercoledì dopo scuola, si fa con Greta, che oltre ad essere una giovane mamma di una bellissima figlia quasi adolescente  e di un travolgente maschietto,  è (parafrasando mio figlio):
Una vera e propria artista”!

Laureata all’Accademia delle Belle Arti, Greta Correani è una fervente e instancabile appassionata della vita creativa, in cui i bambini di tutte le età  sono gli assoluti e imprescindibili protagonisti.

Associazione Le Meraviglie

Greta presiede inoltre l’Associazione “Le Meraviglie”, che  nasce proprio dall’ idea di stimolare attraverso l’Arte, intesa nella sua più ampia accezione del termine (figurativa, espressiva, motoria, plastica… e chi più ne ha più ne metta!) le infinite e sorprendenti potenzialità creative dei bambini, contestualizzandole all’interno di un ambiente sociale e territoriale particolare come quello tuscolano, in cui è assolutamente necessario non disperdere, ma anzi potenziare,  il contatto con una collettività ancora fortemente legata all’artigianato e con l’inestimabile valore naturalistico e paesaggistico dei Castelli Romani.

Molti sono i progetti che l’associazione sta portando avanti, tra i quali alcuni anche in collaborazione con il nostro circolo didattico. Come ad esempio Spettacol-arte, per i ragazzi delle terze, quarte e quinte elementari, che si svolge tutti i lunedì pomeriggio nell’aula Polifunzionale NanoMondo di Villa Sciarra e che, da un paio d’anni, pone al centro i bambini come veri “creatori” del Teatro:  coinvolgendoli in primis dall’adattamento dei “testi”, alle scenografie, ai costumi, alle improvvisazioni e alle coreografie. La dimensione ludica è il mezzo dinamico attraverso il quale i tre giovani ed appassionati “maieuti” stimolano i bambini ad integrare fra loro l’eterogeneità dei mezzi espressivi e renderli coerenti e produttivi.

Quest’anno il gruppo metterà in scena il 6 giugno, presso il Teatro Sacro Cuore di Grottaferrata, una speciale versione del romanzo di Lewis Carroll “Alice nel Paese delle Meraviglie”.

Dal mese di maggio, grazie a una raccolta firme da parte di molti di noi genitori,  sono ripartiti i laboratori alla biblioteca “Casa di Pia”:

“I Libri dei sensi” Letture animate, digito-pittura, manipolazione e collage per la costruzione di grandi libri ideati dai bambini insieme ai loro genitori o nonni.  Giovedì mattina 10.30-12.30) Età: 2-3 anni.

“Teatro in biblioteca”, laboratorio di teatro basato sulla lettura espressiva e sull’interpretazione dei testi (dai classici ai moderni). Il lavoro è centrato soprattutto sull’uso della voce, la dizione, l’espressività e l’improvvisazione e si passerà dalle tecniche di lettura ad alta voce a quelle d’interpretazione dei personaggi. (Mercoledì pomeriggio 15.30- 17.30) Età: 10-14 anni (scuole medie).

Inoltre l’associazione sta attualmente proponendo il sabato mattina, per tutta la famiglia, alcuni incontri presso la Fattoria Biologica di Capodarco: il prossimo appuntamento è il 21 maggio alla scoperta di fiori e piante aromatiche.

E per finire, anche quest’estate, ritornano le tanto attese settimane alla scoperta della Natura e del gioco in gruppo: Agri-camp (campo estivo alla fattoria  Capodarco, Grottaferrata, dal 13 al 1 luglio) e Natur-Camp (campo estivo al  Parco Catone, Monteporzio, dal 4 al 29 luglio) .

Per tutte le informazioni del caso e per i contatti, non esitate a visitare il sito dell’associazione http://www.associazionelemeraviglie.it/.

Seminario “La Musica Educativa”

Come preannunciato in un precedente articolo, vi segnaliamo che il Maestro Giuseppe Sellari condurrà un seminario dal titolo “La Musica Educativa” sulla ricerca dello sviluppo dell’empatia e la prevenzione dei disturbi della voce in ambito prescolare.

L’iniziativa è rivolta a tutte le maestre e i genitori sia del Circolo didattico Frascati II (infanzia e primaria), sia dell’Istituto comprensivo “Don Milani” di Monte Porzio Catone, e si terrà il prossimo venerdi 13 maggio 2011 alle ore 17, presso le Scuderie Aldobrandini, Frascati.

Crediamo che sia un ottimo stimolo per noi tutti e un’occasione per conoscere meglio da vicino il metodo didattico che il Maestro e studioso Giuseppe Sellari  sta applicando durante gli incontri settimanali con i nostri figli.

Tale ricerca è stata condotta lo scorso anno presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “Tor Vergata” e la Facultad de Ciencias de la Educacion dell’Università di Granada in collaborazione con la scuola dell’infanzia Villa Sciarra di Frascati e la scuola dell’infanzia “La trottola” di Monte Porzio Catone.

Programma:

  • 17:00 – Saluti
    • Paola Felicetti. Dirigente Scolastico. Circolo Didattico Frascati II
  • 17:15 – Relazione e Comunicazione in età prescolare
    • Giuseppe Sellari. Musicista, musicologo, pedagogista. Università degli Studi di Roma II “Tor Vergata”.

Giuseppe Sellari e la musica educativa

Da alcuni anni, il nostro circolo didattico si sta avvalendo della preziosa collaborazione del maestro Giuseppe Sellari, il quale  si sta prodigando felicemente in un bellissimo e variegato progetto musicale che vede protagonisti gli alunni delle scuole elementari di Villa Sciarra e Luigi Vanvitelli.

Diplomato in pianoforte al Conservatorio,  laureato con lode  in Lettere a indirizzo musicologico presso la Facoltà di Lettere e Filosofia de “La Sapienza”, dottorando di ricerca in Scienze dell’Educazione presso l’Università Tor Vergata di Roma,  Sellari si è col tempo specializzato nella prevenzione dei disturbi della voce nella scuola dell’infanzia e elementare ed ha all’attivo numerosissimi progetti, che spaziano dalla musica ottocentesca all ‘etnomusicologia, dalla psicologia della musica applicata alla vita intrauterina, alla presidenza del CRS Officina delle Arti (Centro di ricerca e di sperimentazione nel campo delle arti espressive in età evolutiva) con il quale è impegnato in un’ intensa attività didattica e di ricerca.

Inoltre,  per coloro che non l’ avessero ancora incontrato di persona, in aggiunta a cotanto esaustivo curriculum, c’è da sottolineare il fatto che il  Maestro Sellari è un uomo giovane e alla mano, dal sorriso aperto e dai modi gentili e schietti tipici di chi si relaziona spesso (e con successo!) con i bambini.  La sua giovane età infatti,  porta naturalmente con sè  una freschezza di idee, un entusiasmo  e una voglia di sperimentare e di sperimentarsi sul campo, che sono elementi di fondamentale importanza,  soprattutto quando si esplicano nell’ ambito della ricerca nel settore artistico-pedagogico.

Il Maestro Giuseppe,  così come lo chiamano i suoi piccoli allievi,  è impegnato presso il nostro circolo didattico  in un duplice interessante progetto: da una parte quello intrascolastico, che prevede un’ora settimanale per classe elementare di “educazione musicale” con l’ausilio di strumenti percussivi e di elementi di psicomotricità associati alla musica.  Un percorso particolamente apprezzato dai bambini e dalle maestre, sempre presenti  durante gli incontri nell’ aula che la scuola ha messo a disposizione del Maestro.

Dall ‘altro, quello extra-scolastico, sempre a cadenza settimanale, del Coro Calliope per voci bianche e percussioni, e del Coro Vanvitelli, che prevedono un approccio più dettagliatamente orientato a sviluppare e coordinare i timbri e le ritmiche d’insieme.

Alla luce di questa proficua relazione che il nostro circolo didattico sta orgogliosamente portando avanti, abbiamo avuto modo di incontrarlo e fargli qualche domanda per conoscere direttamente da lui qualcosa di più sulle attività che ci riguardano:

• Maestro Sellari, a quanto sentiamo dai commenti entusiasti dei nostri figli, ci sembra che le attività stiano procedendo molto bene.  Come genitori, siamo molto interessati al suo metodo didattico ed estremamente contenti che i nostri figli  abbiano la possibilità di partecipare al suo corso.

Innanzitutto mi preme ringraziarla per la vostra iniziativa e per le vostre belle parole. Grazie, sono un bel viatico per andare avanti nel lavoro che intendo umilmente svolgere con i vostri figli. Porgo a tutti i genitori i miei più sentiti ringraziamenti per la straordinaria accoglienza che mi state riservando da quando ho iniziato questa collaborazione. Sono contento anche del fatto che i bambini partecipino con entusiasmo e che traggano beneficio da questa esperienza. Il mio intento infatti non è solo quello di creare una formazione musicale di base, ma soprattutto aiutare i vostri figli nelle fasi di crescita.

• Ci può parlare più in dettaglio del suo ambito di ricerca e di come si connette con l’educazione musicale scolastica?

Sono un musicista (pianista) e un musicologo (in particolare uno storico, un analista e teorico musicale), ma anche un ricercatore nel campo della psico-pedagogia musicale. I mie lavori di ricerca sono rivolti principalmente all’età evolutiva e mi occupo (oltre che di sviluppo dell’intelligenza musicale) di riabilitazione e prevenzione dei disturbi in età pediatrica. Le mie ultime indagini riguardano la percezione musicale, i disturbi della voce (molto diffusi purtroppo nei bambini già durante l’età prescolare), lo sviluppo dell’empatia e la regolazione delle emozioni. In un’ epoca come quella attuale infatti, in cui prevale il progresso con i suoi stress acustici e vocali, le ansie e la depressione, la chiusura in se stessi e le difficoltà nell’attenzione e nella riflessione e in cui l’aggressività e le violenze sono in continuo aumento, è sempre più necessario prevedere programmi di prevenzione del disagio psicologico e dei disturbi della comunicazione, soprattutto in ambito prescolare e scolare.

• In cosa consistono le attività extra-scolastiche del “Coro Calliope” e del “Coro Vanvitelli”?

Sono dei laboratori corali.  Ed è una iniziativa a cui tengo molto, perché è legata alla cura della voce e all’educazione emotiva, oltre che al senso di appartenenza, alla relazione interpersonale e alla beneficenza. Un progetto che ho elaborato negli anni (e cha ancora è in fase di studio) per promuovere il ben-Essere in età pediatrica. Inoltre,  a corollario dell’inizio delle attività del coro, ho organizzato un primo seminario su “Lo sviluppo dell’intelligenza musicale” al quale purtroppo hanno aderito poche persone.  In quell’occasione, oltre a trattare l’argomento del titolo, ho presentato le attività che svolgo con i bambini di Villa Sciarra.

• Di cosa si occupa l’associazione Officina delle Arti, di cui è Presidente?

E’ un centro di ricerca e di sperimentazione (CRS Officina delle Arti) con sede a Bologna, ed opera nel campo della ricerca scientifica ed è animato da docenti di conservatorio e universitari afferenti alle facoltà di Lettere (Dams, Storia, Scienze della formazione ed Educazione), Medicina e Psicologia. Siamo inoltre un ente promotore di iniziative culturali e benefiche a favore soprattutto per la difesa dei diritti dell’infanzia.

• Ci può illustrare alcuni progetti che sta curando più specificatamente nel nostro territorio?

Ho collaborato qualche anno fa con il cdm come docente dell’Università Tor Vergata per un corso di formazione.
Lo scorso anno presso l’infanzia di Villa Sciarra e di Monte Porzio Catone ho condotto una ricerca sullo sviluppo dell’empatia e sulla prevenzione dei disturbi della voce.

• Il Coro Calliope darà prova di sè  in presenza del Sindaco e del Dirigente Scolastico, all’inaugurazione il 28 marzo della manifestazione “Libertà, Precarietà e Irriverenza” dalle ore 17:00 presso AUDITORIUM DELLE SCUDERIE ALDOBRANDINI un progetto particolarmente sentito dal nostro circolo didattico, che è uno dei principali ideatori,  promotori, e sostenitori dell’intera iniziativa.

Si, infatti. Sarà la prima uscita ufficiale del Coro! E darà il via alle altre prossime iniziative, come quella di una lezione di musica per i genitori dei bambini dell’infanzia che vorranno cimentarsi con il mondo dei suoni (fine marzo) e un ulteriore seminario dal titolo “La musica come strumento educativo. Relazione e comunicazione in età prescolare”, in cui presenterò i risultati della ricerca scientifica condotta lo scorso anno presso l’Università Tor Vergata e l’Università di Granada in collaborazione con la scuola “Villa Sciarra”.

A fine anno scolastico, svolgerò una “lezione aperta” ai genitori (“As-saggio di musica”) e una serie di concerti con il “Coro Calliope” di Villa Sciarra e il Coro “Vanvitelli”.

• Maestro Sellari, la ringraziamo di cuore per l’eccellente lavoro che sta svolgendo. E speriamo che Scuolattivamente possa essere un ulteriore trampolino di lancio per le sue attività e un luogo a cui lei possa riferirsi serenamente per promuovere ogni sua iniziativa o comunicazione.

Vi ringrazio. Le porgo ancora molti complimenti per le vostre iniziative e per il sito. Credo fermamente che avere una collaborazione proficua tra scuola e famiglia sia di straordinaria importanza per la crescita dei bambini.